Home | Achini Presidente, Guizzardi Consigliere nazionale

Achini Presidente, Guizzardi Consigliere nazionale

CHIANCIANO TERME (SI) – Massimo Achini è il nuovo presidente nazionale del Centro Sportivo Italiano. La guida dell'associazione per il quadriennio 2008-2012 gli è stata consegnata domenica 22 giugno, a Chianciano Terme, dall'assemblea nazionale elettiva del CSI. Achini (nella foto), 42 anni, fin qui presidente del Comitato di Milano, ha raccolto 7462 voti sulle 7.677 società sportive – delle oltre 12.000 affiliate – presentatesi nella città termale per rinnovare il governo dell'associazione. Insieme al presidente nazionale, l'assemblea ha eletto il nuovo Consiglio Nazionale, il Collegio nazionale dei revisori dei conti e il suo presidente, il Collegio nazionale dei probiviri. Suddivisa per tre circoscrizioni – Nord, Centro, Sud – l'elezione dei consiglieri nazionali ha rinnovato per poco meno del 50% il massimo organismo del CSI. Siedono nel C. N. per il Nord, in ordine per numero di voti conseguiti: Vittorio Bosio, comitato di Bergamo; Rita Zoccatelli, Verona, Giancarlo Zanafredi, Mantova; Paolo Fasani, Pavia; Marco Guizzardi, Presidente del Comitato CSI di Ravenna; Giuseppe Vaccari, Reggio Emilia; Florio Maurizio Manghi, Parma; Stefano Gurioli, Forlì; Enrico Dago, Verbania; Andrea Piatti, Torino; Walter Bergami, Bologna; Diego Mazzaro, Treviso; Ernesto Gusella, Padova; Giovanna Tagliabue, Como; Pietro Albanese, Vallecamonica; Annamaria Manara, Cremona. Per il Centro: Michele Marchetti, Teramo; Daniele Paoletti, Prato; Carlo Faraci, Pisa; Daniele Pasquini, Roma; Alessandro Pellas Roma; Alessandro Rossi, Perugia; Maurizio Federico, Frosinone; Tarcisio Antognozzi, Macerata. Per il Sud e Isole: Santo Gagliano, Catania; Serafina Grandolfo, Bari; Salvatore Maturo, Napoli; Monica Muro, Trapani; Alessandro Diviggiano, Brindisi; Paolo Cicciù, Reggio Calabria; Luigi Di Caprio, Caserta; Mario Gavino Casu, Sassari. Presidente del Collegio nazionale dei revisori dei conti è stato eletto Andrea Lucarelli, membri del medesimo Collegio: Angelo Petrella e Renato Vailati effettivi, Aldo Monaci e Sonia Diso, supplenti. I nuovi probiviri sono: Gino Bergonzini, Duccio Campani, Giovanni Mazzeo, Roberto Ricchini, Cirino Cassarino, Sante Emilio Miraglia. Nella mattinata di domenica, prima riunione del Consiglio Nazionale, per esprimere i due vice presidenti. Sono stati confermati Vittorio Bosio quale vicario, e Santo Gagliano. Membri di Presidenza: Enrico Dago, Salvatore Maturo, Daniele Paoletti, Alessandro Pellas, Giuseppe Vaccari, Rita Zoccatelli. Nuovo Amministratore nazionale: Paolo Bellei, Reggio Emilia. Direttore Tecnico Nazionale: Renato Picciolo, Vallecamonica. Segretario Nazionale: Michele Marchetti, Teramo. Segretario di Presidenza: Daniele Pasquini, Roma. La riunione è stata preceduta dalla Messa celebrata dal consulente ecclesiastico nazionale, Claudio Paganini, al quale a Chianciano è pervenuta la nomina a Monsignore. Le votazioni per il rinnovo delle cariche associative sono state precedute sabato dai due attesi interventi del presidente uscente, Edio Costantini, e del candidato alla sua successione, Massimo Achini. Costantini ha invitato l'associazione a proseguire nella politica da lui intrapresa per affermare nel paese e nello sport italiano le ragioni dello sport educativo, come strumento per aiutare i giovani a crescere e a sfuggire ad isolamento, vuoto esistenziale e marginalità. Bisogna sforzarsi – ha detto di trovare vie nuove per dare concretezza al nostro progetto sportivo ed educativo in un mondo che cambia sotto i nostri occhi. Serve un CSI capace di collaborare con tutte le istituzioni, da quelle scolastiche a quelle ecclesiali ed amministrative. Da confermare l'attenzione privilegiata al mondo delle parrocchie e degli oratori. Su questi principi ha concordato Massimo Achini, che ha espresso il suo programma con uno slogan semplice quanto efficace: “Volare alto con i piedi per terra'. I punti delle sue proposte: valorizzare il territorio, anche aiutando le realtà associative più deboli; fare esercizio di cittadinanza attiva, ad ogni livello, con il Governo, gli Enti locali, il CONI e le Federazioni, il mondo dello sport di vertice; rafforzare i rapporti con la Chiesa, lavorando nelle Diocesi; razionalizzare i costi; ampliare l'offerta sportiva; diversificare l'offerta formativa, tra formazione di base e formazione di eccellenza; coniugare ancora meglio e in forma più diffusa sport e politiche sociali; migliorare la coesione associativa; impegnarsi nella scuola. Particolarmente felice anche il Presidente regionale CSI dell'Emilia-Romagna Lamberto Menozzi, per il grande successo avuto dalla nostra Regione: 5 consiglieri eletti, 2 membri di Presidenza e 1 Probiviro, "segno di grande coesione nel nostro territorio regionale, e di una ritrovata unità dei Comitati verso obiettivi ambiziosi ma evidentemente raggiungibili". Ravenna ha, per la prima volta nella sua storia, un Consigliere Nazionale. E' il nostro Presidente uscente Marco Guizzardi, 44 anni e da 12 alla guida del nostro Comitato, che si è classificato quinto in assoluto come numero di voti in Italia e primo tra i candidati della Regione. Molto apprezzato anche il suo forte intervento nell'ambito della assemblea. "Questo risultato dimostra – ha detto dopo la elezione – il grande apprezzamento per il lavoro svolto dal CSI di Ravenna sia in ambito regionale che nazionale." Ai nuovi eletti i migliori auguri di buon lavoro. La nostra associazione ora ha le carte in regola per un grande salto di qualità. Per scaricare i risultati delle elezioni cliccare sul link sottostante.

L’autore - Chi è Redazione

Settimanale d'informazione del Centro Sportivo Italiano Comitato di Ravenna

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi contrassegnati sono obbligatori *

*

BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes