Home | Ancora Fair-Play nel calcio del CSI

Ancora Fair-Play nel calcio del CSI

BOLOGNA – Lo scorso 29 ottobre 2005 nel corso della partita valevole per il campionato di calcio di Supereccellenza del Csi di Bologna tra le squadre della Castellettese e del ASZ Savena, in seguito ad uno scontro fortuito, un giocatore della Castellettese rimaneva a terra infortunato. Un suo compagno, non essendosi reso conto dell'accaduto, proseguiva nell'azione mentre gli avversari si stavano fermando per far soccorrere il giocatore infortunato. Nel proseguo dell'azione il giocatore della Castellettese realizzava una segnatura. La rete non poteva che essere convalidata dal Direttore di Gara, poiché l'incidente non era stato causato da intervento irregolare, ma i dirigenti ed i giocatori della Castellettese, resisi conto della particolare situazione in cui la segnatura era stata realizzata, hanno concesso alla società ASZ Savena la realizzazione di una rete senza alcun contrasto da parte loro, allo scopo di non approfittare di una situazione di fair play da parte dei loro avversari. La Commissione Tecnica Calcio del Csi bolognese ed il Gruppo Arbitri non possono che rallegrarsi per tali comportamenti, che rispondono pienamente ai principi che regnano nel Centro Sportivo Italiano.

L’autore - Chi è Redazione

Settimanale d'informazione del Centro Sportivo Italiano Comitato di Ravenna

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi contrassegnati sono obbligatori *

*

BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes