Home | Sport e Chiesa | Pastorale dello Sport | Arcivescovo e CSI firmano accordo sui Circoli

Arcivescovo e CSI firmano accordo sui Circoli

La firma di un protocollo d’intesa tra un Ente di promozione Sportiva (il CSI) e una Diocesi (quella di Ravenna-Cervia) è un evento inconsueto e storico. Eppure a Ravenna, città che si sta ponendo all’avanguardia per la attenzione rivolta alla ripresa dell’attività sportivo-educativa negli oratori parrocchiali, è successo lunedì scorso. L’Arcivescovo di Ravenna e Cervia, Mons. Giuseppe Verucchi e il Presidente provinciale del CSI, Andrea Lami, hanno apposto la firma in calce ad una convenzione nel cui testo sono contenuti principi importanti. Nella ricerca di punti unione tra l’attività ludico-sportiva proposta dal CSI e quella pastorale-educativa che è propria della Chiesa, la Diocesi riconosce nel CSI, che l’unico Ente sportivo formalmente riconosciuto dalla CEI, un interlocutore e partner fondamentale per stimolare il rafforzamento della proposta ricreativo-educativa nella parrocchie, nell’ottica di riportarle al loro ruolo di “luoghi educativi globali” per i giovani, impegnandosi a stimolarle a creare al proprio interno una società sportiva e/o circolo ricreativo che sia ben strutturato, organizzato e propositivo. Il CSI, dal canto suo, si impegnerà a mettere a loro disposizione tutte le proprie competenze organizzative, tecniche e di supporto per il compimento di questo percorso, a mettere a disposizione il proprio aiuto nella animazione durante l’anno e nella fase dei Grest estivi, di predisporre percorsi formativi per animatori e operatori sportivi parrocchiali, nonché iniziative di approfondimento culturale e metodologico sul tema della attività ricreativo-sportiva rivolte a sacerdoti e seminaristi.

Ma il “piatto forte” di questa convenzione è che, per la prima volta nella storia, i Circoli Parrocchiali, affiliandosi al CSI di Ravenna, unico Comitato in Romagna ad aver raggiunto una convenzione simile, potranno ottenere la completa gratuità delle tessere associative, risparmiando così risorse utili per le attività del Circolo stesso, pur mettendo “in regola” tutti coloro che frequentano la parrocchia. Parole di vivo apprezzamento verso il CSI e il lavoro che sta svolgendo a favore della Chiesa locale, per ultimo la nascita della Oratorio Cup di calcio a cinque giovanile, sono state espresse da Mons. Verucchi, che confida molto nella attività ricreativo-sportiva nell’ambito della parrocchie come uno degli strumenti per rendere completa e appetibile la loro proposta educativa, soprattutto nel periodo del post-Cresime, dove si registrano la maggioranza degli “abbandoni”. Il Presidente del CSI, Andrea Lami, dal canto suo, nell’esprimere tutta la propria soddisfazione, ha ribadito il pieno impegno della associazione nell’onorare onorare questo accordo nell’ottica del bene dei giovani ravennati.

L’autore - Chi è Redazione

Settimanale d'informazione del Centro Sportivo Italiano Comitato di Ravenna

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi contrassegnati sono obbligatori *

*

BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes