Home | Attività internazionale: Ravenna in Commissione

Attività internazionale: Ravenna in Commissione

BOOGNA – Sabato 10 aprile, presso la sede del comitato felsineo, si è insediata la Commissione per l'Attività Internazionale del Centro Sportivo Italiano. Undici i presenti al tavolo coordinato da Davide Iacchetti. Dall’incontro si sono gettate le basi per l'attività futura della commissione. La neonata commissione per le attività internazionali del CSI non ha faticato a convergere sullo slogan che vuole identificare queste attività all’interno dell’Associazione. “Il CSI per il mondo” indica lo sguardo con cui ci si vuole rivolgere all’impegno internazionale, uno sguardo ampio, a 360 gradi, capace di far uscire tutti i nostri associati da una visione centrata su di sé e sul proprio interesse, per imparare ad essere cittadini del mondo. Dunque un progetto culturale prima ancora che assistenziale. Dopo l’incontro di Bologna, ha detto il coordinatore, Davide Iacchetti: “Dobbiamo fare in modo che ogni associato, anche il più piccolo, anche chi appartiene alla più piccola e sperduta società sportiva, respiri l’aria del mondo, senta di appartenere e condivida una sensibilità e un impegno, che magari non gestisce in prima persona, ma cui può dare il proprio contributo, grande o piccolo che sia”. Esistono nel CSI alcune esperienze di grande valore e spessore. E’ da queste che si può e si deve partire. Ma la domanda da porsi è: come far diventare patrimonio collettivo, di tutti, quello che finora è stato il prodotto meraviglioso di realtà particolari (comitati, società sportive, singoli associati)? La commissione ha deciso i primi passi. Il primo sarà un’indagine conoscitiva per censire tutto quanto si fa all’interno del CSI (un questionario sarà inviato a tutti i comitati con l’invito a coinvolgere anche le società sportive e singoli associati) Il secondo passo è far conoscere, a tutti, i progetti realizzati o in corso. Saranno pubblicati sul sito, nell’apposito spazio dedicato all’attività internazionale. Inoltre alcuni saranno presentati alla prossima Agorà dello sport del 21-23 maggio a Parma. La particolarità è che per ogni progetto si cercherà di indicare le modalità con cui ognuno possa contribuire sia economicamente che con altre modalità. Starà poi ad ogni singola persona o società sportiva o comitato scegliere cosa e come intervenire. Si può sognare? Se tutti si prendessero un pezzetto di un progetto, non realizzeremmo davvero un CSI per il Mondo? Non solo perché riusciremmo ad aiutare tanta gente, ma perché il mondo diventerebbe davvero la casa di tutto il CSI. All'incontro di Bologna erano presenti: Davide Iacchetti, Csi Lombardia; Daniele Tassi, Csi Marche; Emanuela Zecchini, Csi Ancona; Antonio Papa, Csi Napoli; Giorgio Bolco, Csi Milano; Andrea Lami, Csi Ravenna; Paolo Fradeani, Presidenza Nazionale; Patrizia Cattaneo, Csi Savona; Maurizio Lonati, Csi Milano; Ricardo Batioja, Csi Novara; Massimiliano Giombini, Presidenza Nazionale.

L’autore - Chi è Redazione

Settimanale d'informazione del Centro Sportivo Italiano Comitato di Ravenna

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi contrassegnati sono obbligatori *

*

BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes