Home | Detraibilità della spesa per attività sportiva

Detraibilità della spesa per attività sportiva

ROMA – I contribuenti, nell'apprendere le prime notizie, nell'ambito fiscale, sulla Legge finanziaria 2007 approvata in via definitiva la settimana scorsa, si sono chiesti se la detrazione annunciata di € 210 sulle spese sostenute per i figli a carico relativamente agli impianti sportivi (associazioni sportive dilettantistiche, palestre, piscine, campi sportivi ecc…) sia da considerare come una detrazione totale dall'imponibile del suddetto importo oppure se sia da utilizzare con una aliquota non specificata, insomma se l'importo di € 210 costituisca una soglia oppure una somma detraibile. Beh, é soltanto una soglia. ll beneficio fiscale, infatti, sarà assai ridotto, ciò poiché l'art. 1, comma 319 della Legge 296 del 27 dicembre 2006 (la cosidetta ''Finanziaria 2007'') stabilisce, ai fini dell'imposta sul reddito delle persone fisiche, la detraibilità al 19% delle spese sostenute per i ragazzi in età compresa tra 5 e 18 anni per l'iscrizione annuale e l'abbonamento ad associazioni sportive, palestre, piscine ed altre strutture ed impianti sportivi destinati alla pratica sportiva dilettantistica. Pertanto, l'importo massimo di detraibilità sarà solo di € 40. In particolare, il citato art. 1, comma 319, lettera a) inserisce delle modifiche nell'art. 15 del T.U.I.R., mediante l'aggiunta al comma 1 della lettera ''i-quinquies)''. In tal modo, il legislatore dispone che le spese, per un importo non superiore a 210 euro, sostenute per l'iscrizione annuale e l'abbonamento, per i ragazzi di età compresa tra 5 e 18 anni, ad associazioni sportive, palestre, piscine ed altre strutture ed impianti sportivi destinati alla pratica sportiva dilettantistica, spetta detta detrazione nella misura del 19% fino ad un massimo di € 40 per ragazzo. Gli organismi sportivi dovranno avere le caratteristiche che verranno individuate da un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze, e le attività sportive. Nella fattispecie il testo esatto recita così: ''319. All’articolo 15 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986,n. 917, sono apportate le seguenti modificazioni: a) al comma 1, dopo la lettera i-quater) sono aggiunte le seguenti: ''i-quinquies) le spese, per un importo non superiore a 210 euro, sostenute per l’iscrizione annuale e l’abbonamento, per i ragazzi di età compresa tra 5 e 18 anni, ad associazioni sportive, palestre, piscine ed altre strutture ed impianti sportivi destinati alla pratica sportiva dilettantistica rispondenti alle caratteristiche individuate con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, o Ministro delegato, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, e le attività sportive; … (omissis) …'' Il testo integrale della Legge Finanziaria è scaricabile dal sito internet del CSI di Ravenna alla voce ''Leggi e Normative''.

L’autore - Chi è Redazione

Settimanale d'informazione del Centro Sportivo Italiano Comitato di Ravenna

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi contrassegnati sono obbligatori *

*

BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes