Home | Ecco Gazzetta Cup 2010. Il Mondiale che vorrei

Ecco Gazzetta Cup 2010. Il Mondiale che vorrei

ROMA – Partirà ufficialmente il primo aprile la seconda edizione di Gazzetta Cup, il torneo di calcio a 7 rivolto ai ragazzi dai 9 ai 13 anni (categorie junior e young) ed organizzato dal noto quotidiano sportivo in collaborazione con il Centro Sportivo Italiano. Padrini d’eccezione della conferenza stampa di presentazione, il 1° marzo a Milano presso la sala Indro Montanelli, c’erano Davide Santon e Luca Antonini, i giovani difensori di Inter e Milan, che hanno raccontato le loro prime esperienze calcistiche e risposto alle tante domande dei piccoli atleti presenti in sala. Il benvenuto ufficiale della “rosea” lo hanno dato il nuovo direttore di Gazzetta Andrea Monti ed il vicedirettore, Stefano Cazzetta che hanno voluto precisare come il torneo sia un momento di puro divertimento e come la scelta di disputare le prime fasi (fasi interne) del torneo negli oratori e nei campetti periferici rappresenti la volontà di legare il progetto allo spirito autentico del calcio più sano. Del sogno vissuto lo scorso anno insieme ai ragazzi della prima edizione, che quest’anno spera di migliorare grazie ai suggerimenti di atleti e allenatori, ha parlato Nicola Speroni, marketing manager del quotidiano, raccontando come da un articolo di giornale e un tavolo di confronto con il csi, sia nata l’idea di fare “Gazzetta Cup”. Gli aspetti tecnici del torneo sono stati invece presentati dal direttore tecnico nazionale del CSI, Renato Picciolo, che ha sottolineato importanza dell’iniziativa collaterale al torneo, “Il Mondiale che vorrei…”. Nell’anno dei Mondiali di Calcio in Sudafrica la sfida, infatti, per i ragazzi di Gazzetta Cup, continuerà anche fuori dai campi da calcio a colpi di creatività. Ogni squadra sarà invitata a realizzare un lavoro sui temi del fair play, sul Mondiale e sul calcio: un’altra occasione per crescere attraverso la passione per lo sport. Il migliore di ogni categoria sarà premiato con la partecipazione ad un clinic appositamente organizzato in occasione della finale nazionale. L’ appuntamento per i piccoli calciatori è fissato, quindi, sui campi di Bari, Catania, Milano, Napoli, Padova, Reggio Emilia, Roma e Torino le otto città da dove potranno segnare e sognare di strappare il biglietto per la finalissima che si disputerà presso il Centro Tecnico di Coverciano il 12 settembre. Partecipare è semplicissimo. E’ sufficiente cliccare sul link sottostante facendo pervenire il modulo d’iscrizione, sia individualmente che per gruppi di persone, oppure inviando la richiesta via mail o via fax al Comitato territoriale del CSI di riferimento. Tutti i ragazzi che amano il calcio, i valori sani e puri dello sport, il divertimento e lo spirito di aggregazione stiano dunque attenti perché sarà possibile iscriversi sino al 1° maggio e le iscrizioni in constante crescita rischiano di far appendere il cartello “sold out” agli organizzatori.

L’autore - Chi è Redazione

Settimanale d'informazione del Centro Sportivo Italiano Comitato di Ravenna

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi contrassegnati sono obbligatori *

*

BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes