Home | Attività Sportiva | GPN ginnastica CSI: in pedana Igor Cassina

GPN ginnastica CSI: in pedana Igor Cassina

Doppio impegno nazionale nel fine settimana appena concluso per i giovani ginnasti del Centro Sportivo Italiano. Dal 9 al 12 giugno presso il villaggio olimpico Ge.Tur. di Lignano Sabbiadoro (UD) si sono svolti infatti il IX Gran premio nazionale di ginnastica artistica e il VI Gp di ginnastica ritmica. Generosissimi, come sempre, i numeri delle adesioni dei comitati provinciali, 24, provenienti da tutta Italia. Si tratta in prevalenza di giovanissime ginnaste: schiacciante la loro superiorità numerica rispetto ai colleghi uomini. I titoli del Gp di artistica infatti si sono contesi all’interno del Pala Getur da 845 atleti (di cui 67 maschi e 778 femmine), mentre i titoli della ginnastica ritmica, al Palazzetto dello Sport di Lignano, nei pressi dello Stadio “Teghill” ha visto 383 concorrenti in pedana (soli 7 maschietti). Il numero record di partecipanti meritava un testimonial d’eccezione, qualcuno che sapesse tirare fuori il meglio della loro preparazione atletica. Con grande entusiasmo é stato accolto dai finalisti Csi il grande Igor Cassina, gloria della ginnastica azzurra.

«Sono felicissimo – ha spiegato la medaglia d’oro ad Atene 2004 nella sbarra – di essere vicino al Csi in occasione del Gran Premio Nazionale di ginnastica e di essere stato presente all’apertura delle gare il 10 giugno. Non tutti tra di loro diventeranno campioni o campionesse, ma voglio comunque esortarli a dare sempre il massimo di loro stessi. In quei due minuti di esercizio, trave, volteggio, corpo libero, fune, clavette, palla che sia, c’è tutto di loro e della ginnastica: la forza, l’eleganza, la grazia, il coraggio e la gioia per aver ben figurato. Dico anche di avere sempre grande rispetto per le giurie e per gli avversari. Le fatiche e i sacrifici sono le medesime che fanno i loro rivali. Da ciò nasce il rispetto: quello che mettiamo noi, lo mette anche il nostro compagno o avversario. La maggior parte delle volte che un atleta mi ha sopravanzato nei punteggi, quasi sempre la vittoria altrui, per stima e rispetto, mi ha fatto piacere».

La presenza di Cassina, come spiega il presidente della Federazione ginnastica d’Italia, Riccardo Agabio, ha sollecitato negli atleti in gara le migliori motivazioni: «Le due rassegne del Centro sportivo italiano, giunte rispettivamente alla 9ª e alla 6ª edizione, contribuiscono da tempo alla promozione delle nostre discipline sul territorio nazionale. Quest’anno poi la presenza di un grande campione come Igor in rappresentanza della Fgi ha contribuito a dare all’evento un’atmosfera olimpica, avvicinando ancora di più lo sport di base a quello di vertice». Il compito di incentivare la pratica della ginnastica tra gli oltre 900 mila tesserati del Csi è stata alla base di una campagna mirata nella stagione 2009-2010, come ha sottolineato il presidente nazionale del Csi, Massimo Achini, dando il benvenuto ai quasi duemila partecipanti, includendo i tecnici e gli accompagnatori al seguito dell’evento: «Questi due gran premi di ginnastica sono giunti a coronamento di una stagione di rilancio, che il Csi ha voluto programmaticamente spendere nella diffusione di questa straordinaria disciplina sportiva nei suoi comitati provinciali. La presenza di un campione come Cassina vuole essere segno di questa eccellenza e la nostra convinta vicinanza alla grande famiglia della ginnastica azzurra».

L’autore - Chi è Redazione

Settimanale d'informazione del Centro Sportivo Italiano Comitato di Ravenna

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi contrassegnati sono obbligatori *

*

BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes