Home | Il Csi chiede chiarimenti al Ministero

Il Csi chiede chiarimenti al Ministero

RAVENNA – Il Presidente del Csi di Ravenna Marco Guizzardi, ha inviato questa mattina una lettera al Settore Legislativo del Ministero delle Politiche Giovanili e Attività Sportive, retto da Giovanna Melandri, con la quale si richiedono chiarimenti in merito alla corretta applicazione della Finanziaria 2007, laddove essa sancisce la detraibilità, entro un tetto massimo di 210 euro all'anno, delle spese sportive sostenute per un figlio a carico con meno di 18 anni. Nella lettera, il Csi segnala che, nonostante sia già trascorso un mese dalla pubblicazione della Finanziaria, ancora non è stato emanato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, Romano Prodi, atto ad indicare quali caratteristiche debbano avere le associazioni sportive affinchè le ricevute da esse rilasciate siano detraibili. Allo stesso tempo, si rende anche particolarmente pressante l'esigenza di sapere ''come'' debbano essere le ricevute rilasciate ai genitori per essere valide ai fini fiscali; l'urgenza risiede nelle scadenze bi- o tri-mestrali dell'incasso delle quote che ormai si avvicinano nella totale incertezza legislativa tipica del nostro Paese. Pur apprezzando la manovra del Governo limitatamente alle politiche sportive, il Csi auspica che in futuro il tetto massimo di 210 euro all'anno possa essere rivalutato al fine di essere più aderente alla realtà. Aggiungiamo in questa sede che un tetto massimo abbastanza realistico potrebbe essere individuato in almeno 500 euro annui. Attendiamo una risposta del Governo per potere informare meglio i nostri lettori. Copia delle lettera è scaricabile al link sottostante.

L’autore - Chi è Redazione

Settimanale d'informazione del Centro Sportivo Italiano Comitato di Ravenna

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi contrassegnati sono obbligatori *

*

BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes