Home | Il Natale del Csi si tinge di porpora

Il Natale del Csi si tinge di porpora

BOLOGNA – Il colore del Natale del Centro Sportivo Italiano sarà il rosso, rosso cardinalizio. Alcuni degli incontri che il Csi da decenni organizza per scambiare gli auguri natalizi con i propri atleti, dirigenti e tecnici – l’ormai tradizionale ''Natale dello sportivo'' – saranno infatti presieduti da un porporato. Primo fra tutti sarà il cardinale Carlo Caffarra che, lunedì 24 novembre alle ore 20 al Paladozza di Bologna (piazza Azzarita 8), incontrerà gli atleti della diocesi felsinea e le loro famiglie, per testimoniare e sottolineare insieme la possibilità di vivere lo sport come momento di aggregazione, relazione e servizio alla persona. L’incontro tra lo sport diocesano bolognese e il suo arcivescovo avverrò nell’ambito della seconda edizione di ''PalaGiocando'', evento promosso dalla Diocesi di Bologna e organizzata dalla Consulta diocesana per la pastorale dello sport, di cui fa parte il Csi. Alla manifestazione, che quest’anno avrà per tema il ''Gioco in squadra'' in grado di vincere le degenerazioni dello sport, come la violenza, l’esaltazione, l’esasperazione dell’agonismo e il doping, parteciperanno il Bologna calcio, la Fortitudo Pallacanestro e la Virtus Pallacanestro, i cui campioni giocheranno insieme ai ragazzi di diverse società giovanili di basket della provincia. Saranno presenti la Zinella Volley, tanti campioni mondiali, europei e italiani di tante discipline sportive, per una vera festa di tutto lo sport bolognese. Folta anche la presenza di atleti disabili del Comitato italiano paralimpico (CIP). Le scuole e le parrocchie di Bologna saranno chiamate a fare la propria parte dando vita alle Miniolimpiadi dell’edizione 2008 di ''PalaGiocando'', che, tra le altre cose, quest’anno promuove la costruzione di ambienti sportivi in Africa attraverso il progetto ''Sport in progress''. Alle 20 del 15 dicembre sarà anche quest’anno il Palasharp di Milano (via Sant’Elia 33) a salutare il cardinale Dionigi Tettamanzi, arcivescovo della diocesi lombarda. L’Arcivescovo leggerà la sua tradizionale lettera di auguri, destinata a tutti gli sportivi della diocesi, sollecitando la platea come più volte in passato, ad un recupero degli autentici valori etici dello sport, universale strumento di amicizia e di pace. Oltre a numerose personalità del mondo dello sport, insieme al porporato ci saranno il presidente del Coni, Gianni Petrucci, i vertici delle società di calcio (Milan e Inter) e basket (Armani Jeans), e circa 5000 ragazzi delle società degli oratori. Alle ultime edizioni milanesi del ''Natale dello sportivo'' hanno partecipato calciatori di seria A come Adriano e Kakà, allenatori come Roberto Mancini e Carlo Ancelotti, il campione olimpico di ginnastica ad Atene 2004 Igor Cassina e Vanessa Ferrari, la prima ginnasta italiana ad aver vinto i Campionati mondiali di ginnastica artistica. Il 19 dicembre a Torino, sarà per la prima volta il cardinale Severino Poletto alle ore 18 a celebrare la tradizionale ''Messa dello sportivo del Csi'' presso il Santuario della Consolata. Oltre al ''tridente porporato'' messo in campo dalle tre grandi diocesi metropolitane, lo scambio di auguri itinerante tra la ''struttura'' del Csi e la ''sua'' gente avverrà in moltissimi altri comitati, ed in molte diocesi, con manifestazioni di vario genere, alla presenza dei vescovi, consulenti ecclesiastici associativi e tesserati di una miriade di società sportive. A Ravenna lo scambio di auguri avverrà il 14 dicembre al termine del Congresso Provinciale.

L’autore - Chi è Redazione

Settimanale d'informazione del Centro Sportivo Italiano Comitato di Ravenna

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi contrassegnati sono obbligatori *

*

BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes