Home | Promozione Sociale | Il problema dell’obesità infantile non è solo italiano…Bambini sovrappeso vanno a scuola di dieta
Il problema dell’obesità infantile non è solo italiano…Bambini sovrappeso vanno a scuola di dieta

Il problema dell’obesità infantile non è solo italiano…Bambini sovrappeso vanno a scuola di dieta

Cosa c’è di meglio che educare un bambino al cibo sano e alle corrette abitudini di vita fin da quando è poco più che un bebè? 
I medici della University College di Londra e del Great Ormond Street Hospital hanno lanciato in alcune zone circoscritte della Gran Bretagna, Westminster, Hammersmith e Kensington a Londra, Medway in Kent e Great Yarmouth nel Norfolk, un programma di formazione rivolto ai bimbi dai 18 mesi in su e soprattutto ai loro genitori.
Stanno nascendo classi di asilo nido che sono delle vere e proprie “scuole di dieta”.
I bambini vengono nutriti con frutta e verdura e vengono coinvolti in giochi di gruppo finalizzati a incoraggiare l’attività fisica fin dall’età più precoce.
Per avvicinarli alla conoscenza e all’accettazione di alcuni cibi cruciali i supporti ai giochi organizzati raffigurano spesso la frutta e le verdure meno conosciute.
Inoltre, un team di medici monitora i piccoli, seguendo, in particolare, chi tra loro ha una familiarità con l’obesità. Ai genitori s’insegna l’importanza di dosare il cibo, le porzioni dei pasti sono moderate. Infine, ogni attività organizzata ha il preciso scopo di coinvolgere i genitori e di essere trasportabile anche nel contesto di provenienza, poiché senza il supporto della famiglia le buone abitudini chiaramente non hanno molto senso e sono destinate a essere effimere.
Insomma, non siamo solo noi italiani-buone forchette a dover ricorrere con urgenza a iniziative di precoce sensibilizzazione.
Una ricerca recente stabiliva, infatti, come il 40% dei bambini britannici abbia problemi di sovrappeso senza nemmeno esserne consapevoli; dopo gli undici anni un bambino su 5 in Gran Bretagna è obeso e dopo i due o tre anni, a detta degli esperti, le abitudini (buone o cattive che siano) sono già molto radicate.
Considerata l’urgenza del problema e l’imminente lancio di un vero e proprio piano anti-obesità, sembra più che giusto che le scuole di dieta si stiano moltiplicando a macchia d’olio in Gran Bretagna. E speriamo presto anche in Italia.

L’autore - Chi è Redazione

Settimanale d'informazione del Centro Sportivo Italiano Comitato di Ravenna

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi contrassegnati sono obbligatori *

*

BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes