Home | Sport e Chiesa | Azione Cattolica | La PG al CSI e AC: progetto per Oratori e Formazione

La PG al CSI e AC: progetto per Oratori e Formazione

Questa mattina presso il centro Pastorale della Diocesi di Ravenna-Cervia, in Via Canneti 3, si è svolto un incontro organizzativo tra il Responsabile della Pastorale Giovanile, Don Stefano Bucci, il Presidente Diocesano dell’Azione Cattolica, Fabio Zannoni, e i rappresentanti del CSI, Marco Guizzardi e Alessandro Bondi in rappresentanza della Presidenza, Matteo Manca e Francesco Rivelli in rappresentanza del Tavolo delle Parrocchie. Motivo dell’incontro, stendere un piano strategico di supporto alle Parrocchie per i prossimi 2-3 anni e, nel pieno rispetto delle indicazioni fornite dall’Arcivescovo Mons. Lorenzo Ghizzoni il 1° aprile nell’incontro sulla Pastorale dello Sport presso la sede CSI, cercare di coordinare ed unire forze e risorse per costruire una strategia educativa, iniziative di sostegno e percorsi formativi che possano animare le Parrocchie, educare i giovani ed aiutare ed affiancare i Parroci nella loro missione.

Al centro del piano strategico, due pilastri fondamentali, il primo dei quali è la creazione di un percorso formativo per animatori (giovani fra 15 e 20 anni) ed educatori (tra i 20 e i 35 anni) delle Parrocchie, dove si possano trasmettere valori profondi, conoscenze etiche, motivazioni radicate e competenze tecniche. L’obiettivo è quello di formare operatori della animazione e della educazione che possano affiancare i Parroci nel dare vita alla attività pastorale, intesa a 360 gradi, delle Parrocchie. Nel mese di maggio sono previsti altri incontri per pianificare i dettagli dei questi percorsi formativi che dovrebbero prevedere sia momenti “plenari” a livello diocesano, con relatori laici o religiosi di alto profilo che provengono da altre realtà, sia momenti localizzati nei vari Vicariati territoriali con relatori provenienti dalla nostra Diocesi e dal mondo associativo locale. Nei desideri di Don Bucci c’è anche quello di “certificare” la bontà del percorso formativo, al fine di dare trasparenza dell’impegno e della qualità dei sentieri educativi intrapresi.

Il secondo pilastro fondamentale è quello di un forte impegno di CSI, Pastorale Giovanile e Azione Cattolica nell’aprire nuovi Oratori (o sostenere e organizzare quelli esistenti), per restituire alle Parrocchie il pieno ruolo di “luoghi educativi globali” del giovane, combattendo quel “mordi e fuggi” che non fa altro che delegare a terzi (spesso con risultati disastrosi) la educazione e la crescita delle nuove generazioni. Davanti a questo “sogno” di Don Stefano, Guizzardi e Zannoni si sono detti entusiasti perché questo rispecchia proprio gli obiettivi strategici della unione delle due associazioni cattoliche, che a Ravenna hanno iniziato uno straordinario percorso di vita comune. Si è concordato di incontrare nuovamente l’Arcivescovo per concordare con lui un piano strategico concreto, che parta da alcune realtà parrocchiali (zona del mare?) e lì sperimenti nel quotidiano una serie di interventi di sostegno e supporto per l’attività educativa e ludica dei giovani, affinché essi tornino a “crescere”, nel senso più pieno della parola, all’interno della Parrocchia.

All’uscita dall’incontro, il Presidente Guizzardi e il Vice Presidente Bondi hanno poi avuto un lungo colloquio con l’Assessore allo Sport del Comune di Ravenna, Guido Guerrieri, il quale ha apprezzato molto l’intenzione del CSI e della Diocesi di fare interventi ed investimenti in termini di risorse umane ed economiche in tema di sport e aggregazione giovanile, focalizzati su alcune zone specifiche del territorio, assicurando il massimo dell’impegno della Amministrazione Comunale ad appoggiare e sostenere progetti seri e continuativi nel tempo, che possano animare nello sport e nella aggregazione educativa i giovani, soprattutto nella zona del mare che la Amministrazione ha da tempo individuato come territori ad attenzionare fortemente. “Una bellissima mattinata” – ha commentato al termine Alessandro Bondi, Vice Presidente Vicario del CSI – “nella quale sono state gettate le fondamenta per progetti ambiziosi ma concretamente realizzabili per i giovani. Sorprende come, ogni volta che incontriamo persone diverse, alla fine gli argomenti e le idee coincidano sempre sugli stessi punti; è evidente che vi sono dei ‘bisogni’ concreti che ora il CSI-AC, la Diocesi e il mondo della politica è tempo inizino ad affrontare davvero.”

L’autore - Chi è Redazione

Settimanale d'informazione del Centro Sportivo Italiano Comitato di Ravenna

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi contrassegnati sono obbligatori *

*

BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes