Home | Promozione Sociale | Lego, a scuola con i mattoncini
Lego, a scuola con i mattoncini

Lego, a scuola con i mattoncini

Grande interesse ha suscitato l’iniziativa dell’azienda danese che produce i mattoncini più famosi al mondo e che, grazie al suo braccio didattico, Lego Education, è pronta a lanciare sul mercato More-ToMaths, un kit di mattoncini pensato per fare matematica nelle scuola elementari. Il progetto è stato adottato dalla Birchfield School, una scuola elementare inglese che, con grande gioia ed entusiasmo dei bambini, ha iniziato a sottrarre, dividere, aggiungere e moltiplicare con i mattoncini. Ma la polemica è subito montata.

Non sono troppo entusiasti coloro i quali devono aprire il portafogli, visto che un kit completo di mattoncini, software, guida per l’insegnante e piano didattico ammonta a 750 sterline (quasi mille euro). L’azienda, da parte sua, si difende dicendo che la Lego Education si è lanciata sulla matematica proprio quando i programmi britannici si sono fatti più esigenti e non alla portata del corpo docente. Inoltre, continua il suo amministratore delegato René Lidyksen: “I bambini sono esposti a così tanta tecnologia che hanno bisogno di qualcosa di più, e noi dobbiamo essere pronti a darglielo”.

Forse la rivoluzione dell’insegnamento non è tanto nel mattoncino colorato, né nel metodo scientifico d’insegnamento quanto nello sbarco di oggetti tanto costosi nella dotazione delle scuole elementari d’Inghilterra. Del resto, anche in Italia c’è già chi usa i Lego per avvicinare i bambini alla scienza. Per esempio, Marco Delmastro, fisico del Cern di Ginevra, blogger e divulgatore, all’ultima edizione di Lucca Comics, il festival del fumetto più famoso d’Italia, ha spiegato le particelle subatomiche montando strutture di mattoncini. È probabile, quindi, che la Birchfield School non passerà alla storia per aver cambiato la didattica. Si accontenterà di aver cambiato la scienza visto che fu proprio lì che due secoli fa, senza giocattoli o mattoncini colorati, imparò a contare uno scolaro di nome Charles Darwin.

L’autore - Chi è Redazione

Settimanale d'informazione del Centro Sportivo Italiano Comitato di Ravenna

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi contrassegnati sono obbligatori *

*

BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes