Home | Lo sport del CSI guarda lontano

Lo sport del CSI guarda lontano

ROMA – E' partito il 2 novembre scorso il progetto ''Lo sport del CSI guarda lontano'', una campagna di formazione, per giovani dirigenti, che si svilupperà fino alla fine del 2007. Il progetto, finanziato dal Ministero della Solidarietà Sociale ex L. 383/2000, nasce per porre rimedio al fenomeno crescente – rilevato nelle recenti fonti statistiche e sociologiche – dell'abbandono giovanile dall'impegnarsi nell'ambito sportivo, sia come atleta, sia come dirigenti. Gli spunti: – I dirigenti sportivi sono sempre più anziani, portatori sì, di un bagaglio esperienziale e di conoscenze insostituibile, ma legati a linguaggi, metodologie, carte di comportamento troppo distanti da quelli giovanili; – I giovani difficilmente sono favoriti a restare nel sistema sportivo, poco aiutati ad assumere ruoli organizzativi, gestionali, dirigenziali; – Le proposte sportive sono sempre più ridotte ad un bene di consumo “usa e getta'. Insomma, se ad occuparsi dei giovani atleti fossero giovani dirigenti, le cose andrebbero forse meglio. Ma qui si sconta l'altro problema: il mondo dell'associazionismo non profit stenta a parlare ai giovani in termini di sviluppo occupazionale, o almeno di un'esperienza di volontariato che fornisce background per un'occupazione futura. Tra gli obiettivi de ''Lo sport del CSI guarda lontano'' ci sono quelli di formare nuovi formatori nazionali, nuovi giovani dirigenti, promuovere moduli formativi omogenei per tecnici, animatori e dirigenti, attivare moduli di formazione on line, principalmente attraverso la predisposizione di una mediateca on line multitematica, implementata in dvd tematici. Le prossime settimane saranno dedicate alla fase promozionale e alla produzione di sussidi e di altri materiali necessari. Alla convention dirigenti CSI di Assisi, 8-10 dicembre, prenderanno il via ufficialmente i corsi di formazione decentrati sul territorio nazionale. Questi avranno un ulteriore sviluppo dal 1 giugno al 31 agosto 2007, con un Campus residenziale che dovrà approfondire contenuti, integrare e dare unitarietà a processi sperimentati localmente, rafforzare le motivazioni dei partecipanti. In programma nel 2007 anche l'attivazione di sinergie con istituti universitari per l'avviamento di corsi di perfezionamento.

L’autore - Chi è Redazione

Settimanale d'informazione del Centro Sportivo Italiano Comitato di Ravenna

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi contrassegnati sono obbligatori *

*

BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes