Home | Promozione Sociale | L’Unione Europea lancia l’Anno Europeo per lo Sviluppo 2015
L’Unione Europea lancia l’Anno Europeo per lo Sviluppo 2015

L’Unione Europea lancia l’Anno Europeo per lo Sviluppo 2015

È stata pubblicata nella gazzetta del 9 maggio la decisione che istituisce il 2015 quale Anno europeo per lo sviluppo (Eyd2015). Il programma prevede la realizzazione di misure, da parte della Commissione e da parte degli Stati membri, finalizzate a informare i cittadini europei sulla cooperazione allo sviluppo messa in campo dall’UE e dai suoi Stati membri e sui risultati conseguiti e di prossima realizzazione, a promuovere la partecipazione diretta, il pensiero critico e l’interesse attivo dei cittadini UE e ad aumentare la consapevolezza dei benefici della cooperazione allo sviluppo dell’UE anche per i cittadini UE.

Eyd 2015 ha una programmazione a livello europeo, dei singoli Stati membri e locale. Il programma finanzia 3 categorie di misure: misure dirette dell’Unione, e in particolare campagne di informazione e promozione, Misure dell’Unione in regime di cofinanziamento e Misure degli Stati membri cofinanziate dall’UE. Concretamente saranno finanziate: campagne di comunicazione per diffondere messaggi chiave, conferenze, eventi e iniziative, per promuovere la partecipazione attiva e il dibattito e per sensibilizzare l’opinione pubblica, misure negli Stati membri volte a promuovere gli obiettivi dell’Anno, in particolare mediante l’educazione allo sviluppo, lo scambio di informazioni e la condivisione di esperienze e di buone prassi tra amministrazioni nazionali, regionali o locali e altre organizzazioni e studi e indagini.

In particolare, ogni mese dell’anno sarà dedicato a un tema specifico: gennaio è dedicato alla posizione dell’Europa, febbraio all’educazione, marzo riguarderà i temi legati al genere, aprile sarà il mese della salute. Per informazioni più dettagliate, clicca qui. Per partecipare all’iniziativa promossa dall’UE e dedicare il mese di febbraio ad un approfondimento sul tema dell’educazione, vi proponiamo di inviarci vostre testimonianze, proposte, idee, progetti, storie, … che invieremo alla Commissione Europea per dare il senso della concretezza del nostro lavoro quotidiano: educare i  giovani attraverso lo sport.

Vi auguro anche di sentire il gusto, la bellezza del gioco di squadra

Crediamo che i comitati e le società sportive del CSI possano, per tutto il mese di febbraio, segnalare anche ad istituzioni, spesso distanti dall’ordinario, lo straordinario che avviene sui campi di gara. Grazie alla consapevolezza del proprio “mandato” educativo, le società sportive del CSI sono sempre in prima linea per aiutare i giovani ad andare oltre, ad abbandonare gli egoismi e ad affrontare la strada della condivisione, della sperimentazione del limite, della conoscenza di sé. Abbiamo voluto ricordare qui sopra le parole che Papa Francesco ci ha rivolto il 7 giugno 2014 per i 70 anni del CSI come riferimento per i materiali che ci vorrete inviare. Sono la sintesi dell’azione educativa attraverso lo sport che crea sviluppo e crescita all’interno dell’associazione e che determina anche l’esigenza di un rinnovato impegno del Centro Sportivo Italiano. Sul sito www.csi-net.it, nella sezione welfare, saranno pubblicati tutti i materiali che perverrano a promozionesociale@csi-net.it.

L’autore - Chi è Redazione

Settimanale d'informazione del Centro Sportivo Italiano Comitato di Ravenna

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi contrassegnati sono obbligatori *

*

BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes