Home | Milano: firmato il primo protocollo d'intesa fra le tre big dello sport di base

Milano: firmato il primo protocollo d'intesa fra le tre big dello sport di base

Il presidente del Centro Sportivo Italiano Comitato Provinciale di Milano Massimo Achini, Il presidente dell' Unione Italiana Sport Per tutti Comitato Provinciale di Milano Antonio Iannetta e il presidente dell' Unione Sportiva ACLI Comitato Provinciale di Milano Alessandro Galbusera firmano il primo protocollo d'intesa frutto di un lungo lavoro congiunto delle tre Direzioni provinciali in favore della creazione di un percorso, che possa valorizzare una comune politica per lo sport di base. CSI, UISP e US ACLI lanciano un messaggio al mondo dello sport per tutti al fine di concorrere ad assicurare adeguate risposte ai crescenti bisogni dello sport sociale, nel rispetto della propria autonomia politica e organizzativa. I tre Enti promuovono ogni giorno, a favore di 1200 società sportive e oltre 105.000 soci, l'esperienza e l'attività sportiva come momento di educazione, di crescita, impegno e aggregazione sociale ispirandosi ai valori umani al servizio alla persona e al territorio. La volontà del CSI, dell'UISP e delle US ACLI è sviluppare tavoli di lavoro e di progettazione condivise oltre a programmi sinergici rivolti a: – rilevare i nuovi bisogni di sport da parte dei cittadini di ogni età e condizione sociale con particolare attenzione alle persone maggiormente esposte a rischi di emarginazione ed a esclusione sociale; – sensibilizzare i cittadini all'importanza della pratica sportiva di base come occasione di impegno gratuito e crescita personale; – accompagnare ragazzi e giovani favorendo la valenza educativa dello sport, come risorsa per il recupero dalla marginalità e della devianza giovanile, oltre che come strumento ordinario del curricolo formativo di ogni ragazzo, nel quadro di un percorso educativo fondamentale e globale della persona; – collaborare con le Istituzioni locali, le componenti del Movimento Sportivo e le altre forze sociali nella programmazione e realizzazione di iniziative sportive, ludiche, motorie, ricreative e formative; – a verificare la sostenibilità economica per l'utilizzo degli impianti pubblici da parte delle Associazioni / società sportive; – a sostenere e favorire la pratica e le attività sportive di base per rafforzare il riconoscimento della funzione di prevenzione sanitaria, sensibilizzando l'opinione pubblica e gli amministratori locali; – valorizzare le specifiche competenze ed esperienze, sviluppate nei diversi ambiti di impegno, al fine di migliorare la qualità delle iniziative proposte ai propri soci e società sportive affiliate. Questo protocollo d'intesa è l'inizio di un accordo nel quale i tre Enti di promozione sportiva invitano al confronto tutte quelle realtà che seguono l'evolversi dello sport per tutti come bene pubblico, cercando di coinvolgere sempre più le istituzioni,le forza politiche, gli Enti di promozione sportiva e il CONI.

L’autore - Chi è Redazione

Settimanale d'informazione del Centro Sportivo Italiano Comitato di Ravenna

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi contrassegnati sono obbligatori *

*

BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes