Home | Petrucci: lo sport si ferma per un amico che ci lascia

Petrucci: lo sport si ferma per un amico che ci lascia

ROMA – Lo sport italiano si ferma per le gravissime condizioni del Papa con una decisione dettata dal "buon senso". Lo ha spiegato a Sky Tg24 il presidente del Coni, Gianni Petrucci. "Nel momento in cui le condizioni di salute del Papa si sono aggravate – ha detto – noi non ce la siamo sentita di dire 'inizino le partite, si facciano i campionati', sapendo che poi al primo gol ci si sarebbe abbracciati ed entusiasmati, sapendo che tutto il mondo guardava a Roma". Si e' trattato, ha proseguito, "di una decisione cosi' chiara e netta per dimostrare che il mondo dello sport non insegue sempre il commercio, il successo e l'applauso facile dal momento in cui un nostro amico ci sta lasciando". Karol Wojtyla, ha sottolineato Petrucci, e' "un uomo che ha cambiato la storia" e "a cui vogliamo bene". Negli altri paesi, invece, si continuera' a giocare.

L’autore - Chi è Redazione

Settimanale d'informazione del Centro Sportivo Italiano Comitato di Ravenna

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi contrassegnati sono obbligatori *

*

BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes