Home | Salute: nell'orologio biologico le ore giuste per ogni attività

Salute: nell'orologio biologico le ore giuste per ogni attività

Per segnare un rigore sono più indicate le ore della mattina o del primo pomeriggio, quando l'orologio biologico favorisce la precisione. Per pararlo, invece, quelle del tardo pomeriggio o della sera, quando la prontezza di riflessi è maggiore, perchè l'aumento di temperatura corporea che si verifica in queste ore porta a un aumento della velocità di conduzione nervosa del 10% per ogni grado di temperatura in più. Sono gli ultimi risultati delle ricerche italiane sulla cronobiologia, la scienza che studia i ritmi del corpo in relazione alle ore della giornata. Lo rivela il mensile Newton (Rcs Mediagroup) in un servizio nel numero di dicembre in edicola da ieri. Anche per dimagrire esistono delle ore migliori: una brioche consumata la sera si trasforma più facilmente in grasso corporeo perchè in queste ore il fegato lavora per immagazzinare glucosio; la stessa brioche mangiata di mattina, invece, viene bruciata più rapidamente perchè il fegato fa consumare più zuccheri per produrre energia. Il dossier di Newton riporta le ricerche più recenti del Cronolab, il laboratorio di cronopiscologia che fa capo all'Università di Bologna. La scoperta più recente del Cronolab, basata su un'indagine su oltre 4 mila studenti in Italia e in Spagna, indica che, oroscopi a parte, chi è nato da ottobre a marzo, quando le ore di luce sono poche, "funziona" meglio al mattino; chi invece è nato da aprile a settembre dà il massimo nelle ore più avanzate della giornata. ''Il nostro orologio biologico – spiega il direttore del Cronolab, Vincenzo Natale, – si regola infatti sulla durata delle ore di luce nel preciso momento in cui veniamo al mondo. Ma l'elemento più sorprendente, sottolinea Natale, è che questa regola vale soprattutto per gli uomini; le donne infatti sono geneticamente programmate per un altro ciclo fisiologico, quello mestruale, e questo fa sì che il loro orologio biologico sia meno flessibile e adattabile ai mutamenti ambientali". L'orologio biologico, riporta il dossier di Newton, influenza anche l'effetto dei farmaci. Per esempio, piccole quantità di sale somministrate a chi ha la pressione bassa sono efficaci al mattino e praticamente inutili al pomeriggio. Allo stesso modo, bisognerebbe personalizzare la somministrazione dei medicinali in relazione ai ritmi biologici dei singoli individui, per avere il massimo di efficacia e il minimo di effetti collaterali. Tornando allo sport, sapere a che categorie si appartiene, cioè mattinieri o nottambuli, può influenzare anche la scelta della disciplina, dice Vincenzo Natale. Infatti, sport di precisione come il golf e il tiro con l'arco si eseguono meglio di mattina e infatti in queste discipline sono favorite le persone mattiniere. Sport di resistenza come ciclismo e pallanuoto permettono invece risultati migliori a chi è un nottambulo.

L’autore - Chi è Redazione

Settimanale d'informazione del Centro Sportivo Italiano Comitato di Ravenna

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi contrassegnati sono obbligatori *

*

BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes