Home | Sport e Chiesa | Pastorale dello Sport | “Sport vera speranza per l’umanità”

“Sport vera speranza per l’umanità”

”Per coloro che dopo aver giocato con noi l’avventura della vita, lasciando attraverso lo sport tracce di impegno, serietà, costanza e tenacia, non sono più con noi. Ti ricordiamo in particolare Marco Simoncelli: la tua giovinezza rifiorisce nel giardino del cielo”. E’ stata la saltatrice azzurra Antonietta Di Martino, a nome dello sport italiano, a dedicare un pensiero al pilota della MotoGp scomparso a Sepang, nel corso della consueta ‘Messa di Natale degli Sportivi’ organizzata dal Comitato olimpico nazionale e svoltasi nella Chiesa Nuova di Santa Maria in Vallicella, a Roma. Alla funzione, officiata dal cardinale Gianfranco Ravasi, Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, alla presenza di Don Mario Lusek, cappellano della squadra olimpica italiana, di Padre Kevin Lixey, segretario della sezione Chiesa e Sport del Pontificio Consiglio per i Laici e di Mons. Claudio Paganini, consulente ecclesiastico nazionale Csi, hanno preso parte anche il ministro del Turismo e dello Sport, Piero Gnudi, gli ex sottosegretari alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta e Rocco Crimi, il segretario generale del Coni, Raffaele Pagnozzi, il presidente della Federcalcio, Giancarlo Abete, accompagnato dal direttore generale della Figc, Antonello Valentini, tre membri Cio (Ricci Bitti, Carraro e Di Centa) e l’ex presidente della Roma, Rosella Sensi.

”Restiamo con i piedi per terra per vivere in pace e in modo sano e corretto. Viviamo con umiltà ogni singolo giorno – ha spiegato Petrucci nel suo discorso iniziale – Siamo fortunati perche’ ogni giorno abbiamo la possibilità di alzarci ed ascoltare la parola di Dio”. Nutrito anche il pacchetto degli atleti azzurri: da Sarmiento, argento a Pechino 2008 nel Taekwondo, alla Di Martino, bronzo nell’ultima rassegna mondiale nel salto in alto in Corea del Sud, dal fiorettista Cassara’ allo sciabolatore Pastore, dalle ‘Farfalle’ della ginnastica ritimica a D’Aniello e alla triplista La Mantia, in tanti non hanno voluto mancare al tradizionale appuntamento prenatalizio. ”Lo sport, così come la musica – ha sottolineato il cardinale Ravasi nella sua omelia – e’ un linguaggio che supera barriere e diversità: e’ la vera speranza per l’umanità”. Alla Messa degli sportivi presente una ricca delegazione del Csi, capitanata dal presidente nazionale Massimo Achini.

L’autore - Chi è Redazione

Settimanale d'informazione del Centro Sportivo Italiano Comitato di Ravenna

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi contrassegnati sono obbligatori *

*

BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes