Home | Stankovic e Mihajlovic presentano Oratorio Cup

Stankovic e Mihajlovic presentano Oratorio Cup

MILANO – Si è svolto lunedì sera, nella Sala Executive dello stadio "Giuseppe Meazza" di San Siro a Milano, la presentazione ufficiale della prima edizione dell'Oratorio Cup, manifestazione che l'Inter ha deciso di organizzare e promuovere insieme alla FOM (Fondazione Oratori Milanesi) e al CSI di Milano. E' un torneo di calcio a 7 cui parteciperanno 800 atleti, di età compresa tra i 10 e i 12 anni. 64 squadre, formula tipo Champions League. Erano presenti i capitani, gli allenatori e i dirigenti delle sessantaquattro squadre iscritte al torneo, riservato alla categoria Giovanissimi. Alla presentazione hanno partecipato Milly Moratti, il presidente Giacinto Facchetti, il Direttore Generale e Amministratore Delegato Mauro Gambaro e, in rappresentanza della squadra, Sinisa Mihajlovic e Dejan Stankovic. Dopo le introduzioni del presidente del CSI di Milano Massimo Achni e del consulente ecclesiastico Don Massimiliano Sabbadini, hanno preso la parola Milly Moratti, Facchetti, Mihajlovic e Stankovic, e tutti hanno sottolineato l'importanza educativa dello sport e il ruolo che, anche nella società moderna e in una grande metropoli come Milano possono e devono ancora svolgere gli oratori, comunità aperte a tutti, punti di aggregazione sociale e di buona educazione. Milly Moratti, nel suo discorso, ha voluto sottolineare i problemi che spesso queste strutture incontrano con le istituzioni, come succede, proprio in questo periodo, al campo di viale Padova. Molto applaudito il discorso di Mihajlovic che, ricordando le difficoltà e le tragedie della sua Serbia, ha parlato di quanti suoi amici, attraverso lo sport, sono riusciti ad evitare drammi della vita. "Sono padre di cinque figli e, nei momenti difficili che ho attraversato anche nel calcio, una volta rientrato a casa ho sempre trovato il loro sorriso che mi ha fatto capire l'importanza della vita e mi ha aiutato a superare le difficoltà. I bambini sono il nostro futuro, li dobbiamo aiutare a costruire un futuro migliore". Stankovic ha infine espresso un sogno: "Sono convinto che tutti noi calciatori saremmo felicissimi di poter giocare in stadi pieni di bambini che trasmettono dagli spalti la loro felicità e il loro amore puro per lo sport".

L’autore - Chi è Redazione

Settimanale d'informazione del Centro Sportivo Italiano Comitato di Ravenna

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi contrassegnati sono obbligatori *

*

BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes