Home | Torneo europeo di volley: tocca al Redentore

Torneo europeo di volley: tocca al Redentore

PORDENONE – Un’occasione come questa il nostro Csi di Ravenna non poteva lasciarsela sfuggire…Dal 14 al 17 aprile 2006 si svolgerà a Pordenone la 24^ edizione del torneo di pallavolo femminile e maschile ''Memorial Cornacchia'' conosciuto negli ambienti della pallavolo nazionale ed internazionale per l’ampia e qualificata partecipazione. Per il primo anno in assoluto è stata prospettata la possibilità di invitare una squadra proveniente dal Csi nazionale ed è stato così che grazie all’ottimo piazzamento alle finali nazionali di Rimini 2005 la scelta è caduta sul SS. Redentore (nella foto). Sicuramente sarà un’esperienza unica ed incredibile, perché a detta di molti che vi hanno già partecipato, il torneo è occasione d’ incontro tra giovani, tra culture diverse e tra modi diversi di giocare a pallavolo. La nostra squadra è stata inserita nel girone C di qualificazione assieme alle padrone di casa del Porcia (PN), al Bayer Leverkusen (Ger) e la Levski Sofia (Bul), le aspetterà un compito difficile ma certamente la voglia di divertirsi e di fare del loro meglio basteranno a poter rappresentare con onore il Csi, Ravenna e tutto lo sport dilettantistico. La manifestazione internazionale di pallavolo ''Memorial Ferruccio Cornacchia'' nasce nel 1983, allo scopo di commemorare la figura di Ferruccio Cornacchia, fra i fondatori della polisportiva San Giorgio di Porcia e già segretario del comitato provinciale della Fipav e, soprattutto, del comitato provinciale del Csi, che con lui aveva raggiunto i massimi livelli nella provincia di Pordenone. Fra i campionati e le attività da lui ''inventate'' e promosse molti non hanno mai scordato quella del calcio amatori, nato e diffusosi nella provincia di Pordenone grazie ad una sua intuizione. Trascinato verso la pallavolo dai figli e da un'altra felice intuizione, prese in mano nel 1976, poco dopo la nascita, la polisportiva San Giorgio di Porcia, operante soprattutto in ambito oratoriale, nata grazie alla spinta dell'allora parroco di Porcia, don Felice Bozzet. Già nel 1976 ideò e promosse uno dei primi tornei assoluti di pallavolo nella provincia, definito semplicemente ''Torneo San Giorgio'', riservato a squadre maschili di categoria ed organizzato a settembre in prospettiva di preparazione ai rispettivi campionati. La manifestazione si interruppe nel 1980/81, anno in cui il settore pallavolistico maschile della polisportiva si esaurì. Con la morte di Ferruccio, avvenuta l'8.12.1982 a Roma, mentre partecipava ad un convegno nazionale promosso dal Centro Sportivo Italiano sullo sport per i disabili, la stessa polisportiva si trovò allo sbando ed accusò un colpo terribile. Solo nella primavera del 1983 riuscì a riprendere vita grazie alla spinta di numerosissimi genitori e simpatizzanti, primo fra tutti un altro indimenticato sportivo, Giovanni De Tuoni, scomparso di recente a causa di una terribile malattia. Solo la sua tenacia ed il suo entusiasmo riuscirono a rimettere in moto la polisportiva e a farla ripartire. Con essa, su spinta soprattutto di vecchi appassionati e della stessa famiglia, riprese anche il torneo che assunse l'attuale denominazione e che fu a quel punto concepito allo scopo di commemorare Ferruccio e continuare la sua opera di promozione umana, sportiva e sociale. Le prime edizioni furono organizzate sotto l’egida del Centro Sportivo Italiano di Pordenone e vedevano la partecipazione di formazioni Under 18 del circondario. Il 1990 fu un altro anno importante, poiché il torneo assunse carattere internazionale con la partecipazione di squadre austriache e jugoslave. L'edizione fu vinta però dalla selezione del Friuli Venezia Giulia. Il 1992 segna un'altra tappa importante e storica per la manifestazione, ovvero la prima edizione anche del settore maschile dove si affacciava e conquistava subito il trofeo lo squadrone storico del CSKA Sofia, dalla Bulgaria. Siamo così nel 1994, allorché due squadre ai vertici della pallavolo mondiale conquistarono l'ambito trofeo, ovvero il CSKA Sofia in campo femminile e l'Olympia Praga (Repubblica Ceka) in campo maschile (Memorabile la finale Olympia-Cska, disputata a Fontanafredda). Con il 1998 si iscrive all'albo d'oro della manifestazione l'ennesima formazione storica (ma questa volta forse più mitica che storica) ossia l'Olimpia Teodora Ravenna, mentre si affaccia nel settore maschile il Levsky Sofia, eterna rivale del Cska. Nell'edizione del 1999 si registra il bis della Teodora Ravenna che in finale batte la squadra locale della Domovip Porcia.

L’autore - Chi è Redazione

Settimanale d'informazione del Centro Sportivo Italiano Comitato di Ravenna

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi contrassegnati sono obbligatori *

*

BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes