Home | Formazione | “Tracce di Sport” termina il tour a Ravenna

“Tracce di Sport” termina il tour a Ravenna

La città di Ravenna ospiterà, venerdì 18 novembre, l’ultima tappa di “Tracce di Sport”, un’attività di ricerca e comunicazione ideata da Elena Donaggio (ricercatore IRS) e Andrea Zorzi (ex campione di pallavolo e giornalista sportivo). Iniziato nel 2010 con il primo viaggio in Italia, il progetto ha l’obiettivo di guardare allo sport dalla duplice prospettiva del ricercatore e dello sportivo. L’edizione 2011, anno in cui si celebra il 150° anniversario dell’unità d’Italia, vede la squadra di Tracce di Sport di nuovo in viaggio per rileggere la storia del nostro paese attraverso i luoghi dello sport più significativi. Il CSI – Centro Sportivo Italiano è partner organizzativo di questa edizione che ha come finalità quella di instaurare un dialogo con le istituzioni, la scuola, gli enti pubblici e il mondo dello sport in generale, sperimentando nuovi linguaggi e modalità di comunicazione. Fondamentale importanza rivestono gli incontri con le istituzioni scolastiche e formative. Per questo motivo la giornata inizierà alle ore 9 del mattino proprio all’Istituto Tecnico Commerciale “Ginanni”, dove Andrea Zorzi, in un incontro organizzato dal CSI in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale e gli insegnanti dell’Istituto, incontrerà i giovani di alcune classi del triennio e racconterà loro la sua esperienza sportiva e professionale, mettendo in luce i valori formativi ed educativi dello sport e sottolineando come l’attività sportiva possa, a certe condizioni, rappresentare un’opportunità unica per conoscere il proprio corpo e la propria fisicità, sperimentare una dimensione positiva del concetto di competizione, imparare a confrontarsi con gli altri e con i propri limiti.

La giornata poi proseguirà con un incontro, alle ore 11,30 presso la Sala Giunta della Residenza Municipale, con le autorità politiche e sportive ravennati. In questa occasione verranno raccolti e presentati dati riguardanti l’ “indice di sportività”, ideato per rappresentare le diverse dimensioni dello sport e restituire in forma sintetica il ruolo e lo spazio che lo sport riveste nei contesti locali. Verrà inoltre presentato un dossier di “buone pratiche” -nazionali e internazionali- che raccoglie esperienze di progettazione e utilizzo di spazi pubblici dove viene incentivata la pratica sportiva spontanea all’aperto, pur in assenza di impianti dedicati. La discussione si concentrerà su come lo sviluppo dell’attività sportiva possa essere favorito soprattutto attraverso azioni che richiedono investimenti minimi di natura economica ma che necessitano invece di una diversa prospettiva culturale. Lo sport, liberato dagli impianti a lui dedicati e nei quali sembra essere confinato, se ripensato come una funzione rilevante della qualità della vita delle nostre città, può contribuire alla riappropriazione dello spazio pubblico da parte dei cittadini, favorendone la salute, il benessere e ricostruendo un legame più stretto con i luoghi e con il territorio. Tra gli altri, hanno già confermato la loro presenza all’incontro: Fabrizio Matteucci (Sindaco), Andrea Corsini (Assessore ai Lavori Pubblici), Giovanna Piaia (Assessore ai Servizi Sociali, Sanità e Volontariato), Paolo Valenti (allo Sport e Tempo Libero – Provincia di Ravenna), Umberto Suprani (Presidente provinciale CONI), Gianluigi Sella (Responsabile del Servizio di Medicina dello Sport dell’Ausl di Ravenna), nonché i Presidenti Provinciali delle maggiori Federazioni Sportive.

L’autore - Chi è Redazione

Settimanale d'informazione del Centro Sportivo Italiano Comitato di Ravenna

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi contrassegnati sono obbligatori *

*

BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes