Home | Un minuto di silenzio per Haiti nel week-end

Un minuto di silenzio per Haiti nel week-end

RAVENNA – Il mondo del CSI in questo fine settimana si fermerà per un minuto prima dell'inizio di ogni partita, per ricordare le numerosissime vittime del terremoto che ha colpito l'isola di Haiti nella notte di martedì. Potrebbe aver ucciso 100mila o addirittura 500mila persone il devastante terremoto che ha colpito l'isola caraibica. La prima stima viene fornita dal governo locale, l'altra da un senatore haitiano di opposizione, Youri Latortue (nipote dell'ex presidente Gerard Latortue), pur ammettendo che al momento è impossibile fornire cifre reali. Tre le scosse più forti verificatesi martedì: la prima alle 16.53 locali (22.53 italiane) di magnitudo 7,3, la seconda di 5,9, la terza di 5,5. L'epicentro è stato localizzato sulla terraferma, a 15 chilometri a sudovest della capitale Port-au-Prince e ad una profondità di 10 chilometri. E' il peggior terremoto dal 1770. Dopo la prima scossa devastante ne sono seguite altre 31 di intensità compresa tra 5.9 e 4.2 gradi della scala Richter. ''Mi appello alla generosità di tutti". Così Papa Benedetto XVI dopo il devastante terremoto che ha colpito Haiti. "Non si faccia mancare – ha detto il Pontefice assicurando l'impegno della Chiesa – a questi fratelli e sorelle che vivono un momento di necessità e di dolore, la nostra concreta solidarietà e il fattivo sostegno della Comunità internazionale''. Il mondo dello sport ha decretato per questo week end di osservare un minuto di raccoglimento prima di ogni partita sportiva.

L’autore - Chi è Redazione

Settimanale d'informazione del Centro Sportivo Italiano Comitato di Ravenna

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi contrassegnati sono obbligatori *

*

BIGTheme.net • Free Website Templates - Downlaod Full Themes